Castelo Branco

Castello Bianco

Non nota la sua storia di fondazione, si sa solo che questa regione è stata abitata fin dal Paleolitico, a causa di resti trovati in scavi archeologici nel 2008, realizzata accanto al castello, con reperti dalla preistoria ed è stato l’erede di un Castro-Portoghese -romano con il nome di Castra Leuca.

Dopo la riconquista nel 1165, D. Afonso Henriques che ha donato all’Ordine del Tempio, e poi confermata da D. Sancho I, nel 1198, per cui questa regione di Beira è stato promosso a stare in piedi e linea di difesa contro gli attacchi. Nel XIII secolo, frequenta un documento segnalato la donazione ai Templari, raffigurante una cosiddetta fattoria Vila Franca da Cardosa rilasciato da Fernando Sanches, e nel 1214, il re Alfonso II dona il resto della tenuta, e quindi questo egli era pienamente al potere dei Templari, riconosciuta la donazione reale da papa Innocenzo III, il cui borgo fortificato e doppiato Castello Bianco.

Castelo Branco1

Con il rapido sviluppo, Castelo Branco ha guadagnato importanza, che si terrà sui capitoli del Tempio, ma con l’estinzione dei Cavalieri Templari, la sua proprietà passò all’Ordine di Cristo, che ha fatto l’elogio questo ordine estinto, permettendo la residenza di comandanti e competenza in altri elogi.

Nonostante il terreno non essere così generosi, le zone agricole erano piuttosto abbondanti, ma la loro fertilità peccato con autorità pesante che i Templari esercitato, non essendo qualcosa di interessante per il fissaggio del villaggio, così gran parte della terra sono stati consegnati agli ordini militari che ha avuto lo sviluppo non come prospera come la vicina terra e stragi applicate per i suoi vicini, nonostante la punizione imposta dal re, hanno terrorizzato la vicina città di Covilha.

O que visitar

Aldeias de XistoAldeias HistóricasAveiroBatalhaCastelo BrancoCoimbraFátimaFigueira da FozGuardaÍlhavoLeiriaSantarémTomarViseu

Nel XII secolo, il villaggio Castelo Branco appena dispiegato tra le sue mura, una ragione che ha fatto Dinis, in campagna regina Santa Isabel, notifica questo problema nel 1285 e solo nel 1343, con l’ordine Afonso IV, le pareti sono state estese. La sua espansione e conseguente sviluppo sono stati riconosciuti dal re Manuel I, che ha concesso una nuova carta nel 1535 e il regno di Re Giovanni III, Castelo Branco riceve il titolo di Vila notevole, ottenendo una notevole crescita della popolazione. Questa crescita è dovuta anche a Guarda, Castelo Branco e Covilhã, la ragione per cui gli ebrei sefarditi in fuga gli ordini dei re cattolici di Spagna, fissando così nella Beira Interior.

Quindi, con lo sviluppo delle attività commerciali che provenivano dal comune ebraico, si verifica in questa regione una espansione economica che, nonostante l’espulsione degli ebrei del Portogallo, nel corso dell’anno 1496, ha continuato ad essere un grande volume di costruzione. In Castelo Branco ha visto la costruzione del convento dei frati Agostiniani, Cappuccini e la chiesa di San Michele, oggi il White Castle Vedere. La fine del secolo, Nuno de Noronha, Vescovo della Guardia invia la costruzione del Palazzo Vescovile. Si può concludere che la presenza ebraica nella regione di Castelo Branco è stato molto influente per lo sviluppo della città, essendo visibile nel XVI secolo porting nel centro storico la loro presenza simbolica.

Castelo Branco2
Castelo Branco3