Património de Santarém

Patrimonio di Santarém

Santarem_1

Sé di Santarém

Uno dei monumenti più importanti presenti nel patrimonio scalabitano, con la sua facciata manierista, sviluppata tra il 1672 e il 1711. Ma il frontespizio si compone di cinque corpi diversi con caratteristiche simmetriche offrono un’impressione di forza e potenza. Questo Monumento Nazionale è a navata unica con otto cappelle laterali in stile barocco e l’arredamento supporto con il semplice pagina del titolo. Il soffitto ha un dipinto con l’iconografia che ritrae l’ascesa della Madonna, più figure gesuiti e allegorie alle parti del mondo sconosciuto. Già, il soffitto della cappella è stata dipinta dal pittore escalabitano Luís Gonçalves de Seine.

Questa chiesa e l’antico Seminario Santarém sono stati donati alla sede del Duomo o cattedrale e il vescovo del Palazzo della Diocesi di Santarém, la Santa Sede. Nel centro della parte superiore del coro Chiesa Madre è l’organo a canne, essendo l’unico dei otto che compongono il patrimonio di Organistico Santarém, che ha origine britannica, essendo stati progettati e sviluppati dal costruttore di organi inglese James Chapman Vescovo.

Se de Santarem

O que ver

AveiroBatalhaCastelo BrancoCoimbraFátimaFigueira da FozGuardaÍlhavoLeiriaSantarémTomarViseu

Mercato Municipale di Santarém

Nella tipologia dei mercati giornalieri coperto, il mercato comunale di Santarem mira a sostituire il mercato per liberare tenuto per secoli in Piazza Vecchia, oggi visconte Serra do Pilar. Questo è stato progettato dall’architetto Cassiano Branco, presenta una decorazione delle piastrelle di cinquantacinque pannelli di piastrelle figurativo e otto rivestimento decorativo le aperture delle porte esterne dei negozi. Questo centro commerciale di Santarém, un interesse Struttura pubblica, spende così tanto per essere un punto di sviluppo economico come culturale, turistico e paesaggistico che trasuda escalabitana etnografia.

Mercado Municipal de Santarem

Monastero di S. João do Pereiro

Questo è stato costruito dal Comune nel 1865, questo semplice chiesa con una nave accompagnato da due cappelle laterali e un altare, non ha alcun valore architettonico all’interno ma la sua bellezza è trovato nelle piastrelle blu e bianco della sacrestia. Nella cappella è una composizione escultória sfuggente Calvario, nel XVI secolo.

Conosciuto anche come il Monastero di San Giovanni dei Cappuccini Pereiro o in onore di San Giovanni Battista, appartenente all’Ordine Francescano, nato dei postumi di Alcazarquivir Battaglia nel 1578. Questo monastero è stato spento con il 1834 legge liberale, di passare alla patrimonio municipale, essendo integrato nella chiesa che si trova nel complesso del cimitero municipale.

Le origini di questa zona sono associati con il fondatore e primo mecenate, Giovanni di Lancaster, che ha accompagnato la sua costruzione, di andare in pensione e guardare le masse, ha anche sollevato un tempio come un pantheon per la sua famiglia, che ospita la sua tomba nella cripta il presbiterio. Nell’arco trionfale è lo stemma di Lencastres.

Mosteiro de S. Joao do Pereiro1

Monastero di Santa Maria de Almoster

Fondata da D. Berengária Aires, regina della corte della Signora Isabella, da testamentaria desiderio di sua madre, Sancha Pires. Nonostante la licenza di papa Niccolò IV, la costruzione di questo convento ha portato la resistenza dei vescovi di Lisbona, e curata nel 1296 John D. Soalhães. Il lavoro è stato completato dopo la morte del committente nel 1310, ha anche promosso la protezione del re Dinis e grande impegno della regina Isabel de Aragão. La comunità religiosa ha sempre avuto una forte influenza a Almoster, dal 1300 riceve il primo di nove religiosi, incontrando il primo badessa di Almoster, Maria Gonçalves e poi professato D. Violante Gomes, D. António madre, Prima di Crato, e la sua lapide è nel chiostro.

Il Monumento Nazionale è costituito dalla chiesa gotica mendicanti, i dormitori che sono in rovina, la caffetteria e la sala capitolare, che coinvolgono il chiostro, che attualmente rimanenti due sezioni e la fonte del chiostro del 1625. Nel presbiterio si trova la tomba Gil Eanes da Costa e sua moglie. Il monastero è sempre stato il bersaglio di varie campagne di opere che hanno cambiato la loro austerità, di questi cambiamenti è stata la realizzazione dei pannelli di piastrelle, rivestimento di pale d’altare e nicchie in dorato.

Con l’estinzione degli ordini religiosi nel 1834, questo monastero è stato progressivamente abbandonato, ma 1950-2006, ottenuto lavori di restauro dal DGEMN e IPPAR, recuperando set monastiche e tutte le sue attività integrati e mobili.

Mosteiro de Santa Maria de Almoster2
Mosteiro de Santa Maria de Almoster1

Monastero di S. Francisco

Un monumento nazionale la cui fondazione risale al XIII secolo, in un edificio medievale che è caratterizzata da mendicante gotico con ampi spazi, sarà elevato sulla base di bottino sottile e ornato con una scultorea leggermente prominente. Ma al giorno d’oggi, queste caratteristiche forti sono stati omessi dai lavori di ristrutturazione. Tempio gotico sono sfalsate quattro cappelle, un corpo longitudinale divisa da tre navate, e il centro più alto.

Mosteiro de S. Francisco

Cappella della Madonna del Monte

Ducentista opera gotica, è stata costruita nel XII secolo in Outeiro Hill, diventando il centro del quartiere originale dei lebbrosi nel XIII secolo. Tra il 1231 e il 1269, questo è stato oggetto di una controversia pendente tra gafos e canoni della Alcazaba, e la fine del XIII secolo ha visto la vera decisione di prendere il gafos Santarém, ma hanno resistito e opere consolidati restauro e conservazione. Nel 1917, è stato dichiarato monumento nazionale.

Capela de Nossa Senhora do Monte

Casa Museo Passos Canavarro – Fondazione Passos Canavarro

Si tratta di una casa acquistata Passos Manuel e Gervásia de Sousa Hawk nel 1841, di essere immortalata da Almeida Garrett nelle scritture di “Viagens na Minha Terra”, aggiungendo il fatto che si trova, come la storia sul sito delle origini nazionali il palazzo di Afonso Henriques. Pedro Canavarro nato qui il fondatore e principale donatore della collezione della collezione di questa casa, che comprende arti decorative, tra cui pittura, mobili, porcellane e arte orientale insieme trova anche una collezione di pittore francese Mimi Fogt, xilografie di Pedro de Sousa donati da Magda Avelar Pinheiro e André de Sousa, la sua famiglia.

Casa Museu Passos Canavarro

Casa-Museo Anselmo Braamcamp Freire

In un tipico palazzo Ribatejo, che è stato rinnovato nel XIX secolo, che si proponeva di adattarsi alle loro nuove funzioni socio-culturali. Si tratta di un nucleo del museo, costituito da pezzi di pittura, scultura, mobili, decorativo in porcellana e maiolica, vetro, avorio, marmo e metallo e incisione copie, ottenuti da collezioni di biblioteca Camões e la galleria d’arte del giornalista Manuela de Azevedo. Nella galleria d’arte sono pezzi di pittori portoghesi, come Josefa d’Obidos, Tomás de Anunciação Francisco Matrass, Miguel Angelo Lupi, José Malhoa; mentre il quadro internazionale sporgere di Pieter Cristo Battesimo Coeck Van Aelst, Quinchardte, Drogstroot e Dirk Stoop.

Casa-Museu Anselmo Braamcamp Freire

Castello di Alcanede

Occupando un promontorio che era stato un insediamento castrejo in epoca preistorica, come nel periodo romano era forte al momento e la residenza dei musulmani è stata rafforzata e ampliata. Nel 1091 è stato ripreso dal conte Henry, ma solo passato a ufficio nazionale nel 1147, con la conquista del D. Afonso Henriques.

La missione di D. Gonçalo de Sousa Mendes, il Bene, che era stato nominato capitano generale di questo castello, nel 1163, fu la sua ricostruzione e ampliamento del recinto fortificato e il villaggio. Tuttavia, alla fine del XII secolo, questo fortificato passò nelle ordini militari-religioso. Nel 1187, Sancho I è la forza e il maestro Gonçalo Viegas ordine di Evora Freires, una tendenza che causerebbe D.Dinis donare ad Avis freires-piloti nel 1300 e 1318.

Durante il regno di Manuel, questo castello accoglie miglioramento lavora insieme con il paese che ha concesso il suo statuto nel 1514. A causa del terremoto del 1531, la struttura fortificata è stata gravemente danneggiata, segnando il suo declino, raggiungendo il suo rovina nel XX secolo . Nel 1943, questo è stato classificato come un interesse Struttura pubblica, ottenendo opere di ricostruzione e consolidamento. La sua pianta ovale è circondato da mura che proteggono il terreno parata, il cassero è composto di merli rettangolari, che permette l’accesso al castello attraverso una porta ad arco sormontato da tabella araldica.

castelo de alcanede2
castelo de alcanede1

Monumento del Cônsul Português Aristides de Sousa Mendes

Rappresentante di una memoria della Shoah, questo monumento risale al 1940, quando l’Aristides de Sousa Mendes ha aiutato la fuga di circa 30.000 rifugiati, attraverso la Francia Visa uscita al di fuori dell’Europa, qualcosa che sarebbe disobbedire agli ordini Salazar e fu poi condannato. È costituito da tre figure in bronzo, la principale è la console che è circondata da altre due piccole figure di ebrei, il monumento si basa su una piattaforma che rappresenta una stella di sei fine allegorica alla religione ebraica, la stella di David.

Monumento do Consul Portugues Aristides de Sousa Mendes

Fonti delle Figueiras

Conosciuto come fontana moresca, questa fontana gotica del secolo XIII-XIV è stato classificato come monumento nazionale nel 1910. Si tratta di un marciapiede che collega la metropoli e la Valle Atamarma un’opera di architettura trecentista taglio e conci di pietra calcarea in muratura .

Fonte das Figueiras

Igreja da Misericórdia

Risale al XVI secolo, è stato progettato dalla casa di architetto reale Miguel Arruda, questo monumento nazionale dispone di un modello di sala parrocchiale a tre volte le navi attraversano costole, che sono illuminati da sei finestre, sostenuta da dieci colonne toscane, i quali offrono la monumentalità della chiesa. All’interno si trova una fossa poco profonda Nuno Pereira Velho, capitano dell’India e sponsor della Santa Casa della Misericordia. Dopo il terremoto, 1755, parte della loro facciata originale era perduto ed è stato sostituito da un altro barocco. Ancora il punto forte è l’organo a canne, strumento delle Organaria traduzione preparati da António Xavier Machado Cerveira e nel 1818, uno dei maggiori costruttori di organi del tempo.

Igreja da Misericordia

Museu Diocesano de Santarém

L’integrazione del percorso del progetto Cattedrali, questo museo è situato in Plaza Sa da Bandeira, costituito da una collezione di arte sacra, con dipinti, sculture e altro patrimonio religioso delle 111 parrocchie che sono Intégrés a Santarém Diocesi. Questo è nell’ala nord dell’ex Collegio dei Gesuiti, essendo stato sollevato dalle rovine del Palazzo Reale.

Museu Diocesano de Santarem

Chiesa di S. Nicolau

Un edificio manierista 1613, che ha portato da una ricostruzione di una vecchia chiesa gotica subito un incendio. Classificato come monumento nazionale, ha una semplice facciata con cinque corpi divise da pilastri asimmetrici. Questo è aggregato ad una cappella in onore di San Pietro, con una tomba gotica di Ferdinand Rodrigues Redondo XIV secolo, essendo nel processo di classificazione. La chiesa di questo organo è stato restaurato nel 2008 dal maestro organaro Dinarte Machado, essendo uno strumento molto tipico di scuola Organaria inglese, costruito da Antonio Machado e Xavier Cerveira.

Igreja de S. Nicolau

Chiesa di Santa Cruz

A Santa Iria da Ribeira, questa chiesa fu costruita nella metà del XIII secolo, ottenendo un arte tardo gotica nella città di Santarem. Come Public Interest, questa chiesa ha una pianta in stile gotico che è diviso in tre navate che sono separate da tre sezioni, e le più alte caratteristiche centrali navata centrale è coperta in legno.

Igreja de Santa Cruz

Chiesa di Santa Iria

In Ribeira de Santarém, questa chiesa del XII secolo fu nuovamente ricostruita nel XVII secolo e nell’anno 1162, questo faceva parte delle tre parrocchie di Ribeira Santarém. Alla fine del XIII secolo, fu donato da D. Dinis alla Collegiata di St.ª Maria de Alcáçova. Questo mette in evidenza la semplice facciata barocca decorata con solo tre finestre; gli altari laterali e laterali, costruita la chiesa, ha diversi santi; piastrelle bianche e blu della prima metà del XVIII secolo origine Lisbona decorare una dipendenza attaccato alla sacrestia; la cupola della crociera dispone di un António Simões Ribeiro autore di pittura illusionistica e l’altare scultura dorata di Cristo accoglie Mont’iraz, legno.

igreja santa iria

Chiesa di Santa Maria da Alcáçova

Fondata nel 1154, sette anni dopo la conquista di Santarém dai Mori dai Cavalieri Templari, signori ecclesiastici di Santarém, che in onore di Santa Maria, alla consacrazione del territorio di Santarém cittadella. Durante l’anno 1192, questa chiesa, di interesse pubblico, come collegiale, è stato diviso tra i 20 canoni di D. Sancho I, e iniziando a prendere reale cappella di carica fino al 1834. Al suo interno ha vissuto una comunità di poveri Chierici, dove i loro priori e canoni evidenziato il mondo della teologia, diritto, musica e testi, guadagnando notorietà.

Igreja de Santa Maria da Alcacova

Chiesa della Madonna delle Grazie (de Santo Agostinho)

La sua costruzione risale al 1380, con il supporto di João Afonso Telo e sua moglie D. Guiomar de Vilalobos, questo è stato completato solo nel 1420. Questo tempio gotico portoghese è costituito da tre navate con archi a sesto acuto che si basano su due ali di colonne, come l’illuminazione è ottenuta bifore che riflettono l’idea di “Dio è luce”. Questa chiesa è stato classificato come monumento nazionale, che conserva le tombe della famiglia Meneses, allegando la tua storia con la tomba dei suoi fondatori.

Igreja de Nossa Senhora da Graca

Chiesa della Madonna della Piedade

Costruito nel 1664 per ordine del re Alfonso VI, questa falena ottenuto l’architetto reale João Nunes Tinoco, dedicata alla Madonna della Misericordia, quando la ristrutturazione del Palazzo Reale di Santarém. Questo è collegato con una piccola cappella, essendo stati raccolti attraverso le sue fondamenta, finendo proprio tra gli anni 1688 e 1691. Questo interesse pubblico ha un corpo mobile, che nel 2008 ha subito un intervento realizzato dal maestro Dinarte Machado, che giace in tal modo nel coro, questo è stato preparato dalla organaro Joaquim António Peres Fontanes.

Igreja de Nossa Senhora da Piedade

Chiesa di Nostra Signora dell’Assunzione di Marvila

Da una struttura gotica, questo monumento nazionale è stata ricostruita nel XVI secolo per ordine del re D. Manuel I, con la sua decorazione manuelino molto presente davanti alla porta. Questo include tre archi a tutto sesto divisi da navi e classica a base di colonne ioniche sormontate da capitelli. Tra le loro pareti sono rivestiti con piastrelle enxadrezados tra incontri blu e bianco dal 1617 al 1639. L’organo a canne è stata restaurata da questo maestro Dinarte Machado nel 2008, questo strumento è stato elaborato l’Organaria portoghese António Xavier Machado e Cerveira .

Igreja de Nossa Senhora da Assuncao de Marvila

Chiesa di Nostra Signora di Jesus do Sítio

Fa parte di una serie che appartiene al vecchio convento del Terz’Ordine dei francescani, che nel XIX secolo è stata trasformata in un ospedale ed è attualmente un istituto di istruzione ed essere di servizio della Santa Casa della Misericordia di Santarém. Questo Monumento Nazionale è stato costruito tra il 1615 e il 1649, che occupa la cappella medievale di S. Maria Madalena. Tra i vari elementi decorativi evidenziare il frontespizio che rappresenta lo “stile plain” di Mateus do Couto autore; il coro sono piastrelle bianche e blu e il dipinto del XVII secolo sul soffitto da António Simões Ribeiro; l’organo è stato restaurato nel 2008 dal maestro organaro Nuno Rigaud, ma la sua origine è sconosciuta.

Igreja de Nossa Senhora de Jesus do Sitio

Chiesa di Santo Estevão (do Santo Milagre)

Uno dei siti più antichi della escalabitano città, la sua antichità è visibile nell’area urbana e la sua stessa costruzione. Questo monumento nazionale è fortemente legata a Santarem Miracolo leggenda segnalato la profanazione e il furto di un host consacrata da un residente nella parrocchia. Nel corso dei secoli, questo stava diventando lavori di ristrutturazione, guadagnando un trattino Rinascimento e poi nel XVIII secolo in stile barocco si è distinto nelle pale d’altare e coro. A causa del collegamento con la leggenda, questa chiesa è un luogo di culto e di pellegrinaggio, un fervore religioso che è stato condiviso da monarchi portoghesi che si recano a questo per visitare la Santa miracolo.

Igreja de Santo Estevao

Chiesa di Santa Clara

Comincia ad essere costruito nel 1259, promosso dal re Alfonso III, questa chiesa è l’atto mettendo armi reali sulla facciata principale. La sua costruzione e il convento sono stati beneficiato anche dalla presenza di un importante sito di costruzione che è stato responsabile per la costruzione dei monasteri del paese, mettendo in evidenza il mendicante gotica. Fino a 1327, il patrocinio reale con il supporto della regina Santa Isabel e re D. Dinis, che vengono presentati con sei stemmi sui capitelli delle colonne chiesa gotica, con quattro dei araldico Santa Isabel e D. Dinis. Dopo tutto la campagna gotica, ha definito la struttura e il volume di questo e lo sviluppo della casa convento, che scomparve nel 1907. Dopo le scosse del 1531, questa chiesa opere di ricostruzione subito, mentre il monastero era ristruttura solo dopo due incendi di grandi dimensioni. Questo è stato classificato come monumento nazionale nel 1917.

SONY DSC

Muri delle Portas do Sol

Le poche fortificazioni lasciate a Santarem, questi includono il Portas do Sol e tre torrette. I Portas do Sol offre un balcone panoramico e si poteva vedere la porta che conduce al alfange. Tra le sezioni di muro e una sezione di Santiago de Port sono tracce di uno dei più importanti castelli medievali, è attualmente il salotto della città.

Muralhas das Portas do Sol

Chiesa di S. João do Alporão – Núcleo Museológico de Arte e Arqueologia

Costruito nel XII secolo, durante le lotte politiche e religiose della riconquista cristiana, diventando un centro nevralgico per l’organizzazione urbana di Santarém. Il Monumento Nazionale è costituito da una torre romantica unione con la Torre dell’Orologio creato una serie di carattere militare-difensivo. Grazie al suo patrimonio e valore storico, dopo il restauro, la chiesa ha aperto le sue porte nel 1882 come il quartiere dei musei. Attualmente, come Museo Centro d’Arte e Archeologia del Museo Civico di Santarém, questo presenta un patrimonio archeologico e culturale di grande valore, e unirsi alla chiesa di architettura e le sue caratteristiche romantiche e gotiche, una perfetta copia culturale e storico.

Igreja de S. Joao do Alporao

Torre del Relógio Núcleo Museológico do Tempo

Altrimenti noto come la Torre del / impianto bottiglia zucca Zucche, questa torre è uno degli elementi più riconosciuti e iconiche di Santarém. Questa torre è del XV secolo, ma trova nel settecento con il derivato dei sette / otto zucche argilla poste nella struttura portante in ferro campana ottone 1604. Essendo stato classificato come monumento nazionale questo presenta forma prismatica a base di 9,76 da 7,20 metri ed un’altezza di 26 metri, essendo cresciuto successivamente con aggiunte fatte nel corso degli anni, con la quale risuonare il suono della campana al ritmo di ore.

Torre do Relogio

Palazzo di Eugénio Silva o di Meneses

Questo palazzo è attualmente occupato dalla città di Santarém. Una copia della architettura civile padronale del XVII, l’acquisizione è avvenuta nel 1954, è uno dei suoi ultimi proprietari Eugénio de Carvalho e Silva. Già, Dr. Jacob Magos Pinto Corrêa esecutive dell’operazione come sindaco, dando l’adattamento lavora tra il 1954 e il 1956, rilasciando allegati agricoli.

Non è noto il membro della famiglia Meneses che ha progettato questo edificio, ma si presume che era Pedro de Meneses, figlio di Duarte Meneses, che sono sepolti nella Cappella delle Anime del Monastero di San Francesco. Questo palazzo caratterizzato da linee pulite e classiche essere riempito con vetrate e cornici XVIII dello slot nella finestra centrale è il cappotto di famiglia Meneses.

Palacio de Eugenio Silva

Palazzo Landal

Sulla strada Serpa Pinto, luogo dove si ritiene scrittore nato Frei Luís de Sousa, questo palazzo dispone di un pannello di piastrelle con la vostra data di nascita, 1555.

Palacio Landal

Urbi Scallabis – Centro de Interpretação – Núcleo Museológico

L’Alcazaba de Santarém è occupato dalla Jardim das Portas do Sol, che ospita una delle più importanti vestigia di occupazione umana a Santarém, che è il motivo per cui è stato installato qui un nucleo museo che ha la sua evoluzione e la genesi urbana di Santarém . Pertanto, il nucleo della Alcazaba incorpora il centro interpretativo che dispone di un viaggio attraverso la città, attraverso la multimedialità, dirigendosi verso le rovine romane che hanno una vetrina interattiva con spiegazioni.

Urbi Scallabis

Museo del Campo Fernando Peralta

Inaugurato nel 2009, questo presenta una collezione si compone di vari strumenti agricoli, compresi i trattori, laboratori di falegnameria e maniscalco, frantoio, distilleria, tra gli altri, con la vita rurale e ambiente di vita nel tempo dei nonni.